Scarso interesse?

Moderators: gabrielilardi, forart, Davy Bartoloni

Post Reply
rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Scarso interesse?

Post by rock59 » Sun Oct 01, 2017 2:36 pm

Noto con rammarico che la sezione italiana del forum langue.
Forse dovremmo tutti fare qualcosa per 'pubblicizzare' questo s.o. sebbene esso sia ancora in stato alpha.
Devo ammettere che non visitavo il sito di Reactos da anni e quindi ho scaricato l'iso e l'ho installato su macchina virtuale vmware.
Con grande stupore ho potuto constatare gli enormi passi avanti compiuti.
La rete locale e internet funzionano così come il desktop remoto sia in entrata che in uscita.
Funziona anche teamviewer e durante le prove fatte Ros non si è mai bloccato.
Secondo me entro un paio di anni al massimo si potrebbe sperare di vedere consolidata la versione beta installabile su hardware reale.
Questo è oggi quantomai necessario visto la disastrosa politica sulla privacy portata avanti da ms con win 10.
Posto questo link che spiega in maniera esaustiva la situazione.

https://itvision.altervista.org/why-win ... sucks.html

Leggete con attenzione perché chi lo ha scritto lavorava alla microsoft.
Praticamente nel giro di qualche anno ms potrà decidere a priori se un programma potrà girare su win 10 oppure no.
Purtroppo l'intera umanità ha messo il proprio destino informatico nelle mani di una sola azienda che oramai si sente onnipotente e i risultati iniziano a manifestarsi.
Per favore che nessuno citi linux desktop perché lo stesso è praticamente morto (meno del 3% sul totale degli s.o. installati).
L'unica possibilità resta Reactos.
Pensate che se Ros fosse stato già installabile sui pc, microsoft avrebbe fatto le porcate che ha fatto su win 10 in tema di privacy e obsolescenza programmata?
Non credo..........

Fraizeraust
Posts: 227
Joined: Thu Jan 05, 2017 11:46 am
Location: Italy
Contact:

Re: Scarso interesse?

Post by Fraizeraust » Sun Oct 01, 2017 3:30 pm

Onestamente se devo dire, negli anni recenti Microsoft ha cambiato radicalmente le sue priorita e idee per quanto riguarda il sistema operativo Windows che ha portato ad un grande disgusto da parte degli utenti Windows. Vuoi un esempio? Ecco Windows 8/8.1. Ho provato quei SO e posso dire che il cambiamento dell'interfaccia GUI a Metro era un grande errore fatto da Microsoft. Secondo me l'interfaccia Metro andava bene in maggioranza per i smartphone o telefoni ma PC? Non penso ed e per quel motivo gli utenti odiavano tanto Windows 8.

Poi c'e Windows 10. Almeno Microsoft ha finalmente re-implementato l'interfaccia classica come quella in Windows 7 o XP pero gli problemi non finiscono. Con gli recenti aggiornamenti l'attivita del disco sembra a crescere improvvisamente senza nessun motivo. Dovevi aspettare un po che i software lanciasse questo che non succedeva negli release preccedenti di Windows 10.

Questo mi da un segno che Microsoft vuole compromettere l'userbase di Windows in tal modo di forzare gli utenti Windows a migrare in un altro sistema operativo come Linux (e infatti ho fatto cosi). Da sempre ho sognato di avere ReactOS come mio OS personale purtroppo e ancora nello stato Alpha. Ancora rimane il problema anche delle risorse. Non bisogna solo pubblicizzare questo OS ma anche offrire "donazioni" per questo progetto altrimenti la velocita dello sviluppo rimanera come oggi. Lenta. Uno sviluppo che prosegue ma lenta.

rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Re: Scarso interesse?

Post by rock59 » Mon Oct 02, 2017 9:15 pm

Concordo,
Io ho una piccola software house e seguendo i clienti faccio molta fatica ad inseguire le idiosincrasie di microsoft windows.
Sembra che i loro programmatori facciano a gara per sconvolgere sempre i criteri di manutenzione del sistema.
Basti pensare alla gestione utenti che in win10 risiede in due zone differenti come del resto il pannello di controllo.
Per non parlare poi degli aggiornamenti obbligatori che bloccano il pc per lungo tempo.
L'altro giorno ero in riunione con clienti e prima di poter usare il pc sono passati venti minuti.
Questa è una vera cialtronata e mi chiedo come mai nessuno fa una class action verso queste che sono vere e proprie vessazioni da parte di microsoft.
Credo che una sana alternativa in tema di sistemi operativi compatibili con windows è quanto mai urgente.
Trovo strano che con tutti i mega miliardari che esistono, non ce ne sia uno che per filantropia possa apppoggiare concretamente il progetto Reactos.
Certamente se un domani il progetto arriverà a termine, ne vedremo delle belle.

Fraizeraust
Posts: 227
Joined: Thu Jan 05, 2017 11:46 am
Location: Italy
Contact:

Re: Scarso interesse?

Post by Fraizeraust » Tue Oct 03, 2017 4:24 pm

rock59 wrote:Trovo strano che con tutti i mega miliardari che esistono, non ce ne sia uno che per filantropia possa apppoggiare concretamente il progetto Reactos.
Certamente se un domani il progetto arriverà a termine, ne vedremo delle belle.
C'e un proverbio che lo trovo molto interessante: "Vuoi essere un uomo di successo? Fatti vedere!".

Questo vale anche per ReactOS. Come dici tu, dobbiamo pubblicizzare questo SO se vogliamo che ReactSO sia conosciuto da molte persone, compreso anche in Italia. Il problema pero e che dicendo ai tuoi amici interessati di tecnologia o simili non e abbastanza sufficiente. Tu cosa ne pensi?

Poi un altro problema per quanto riguarda il tuo argomento in questione, e che i "mega miliardari" non sono cosi interessati di progetti Open Source. Forse mi sbaglio su questo affermazione poi boh. Comunque il problema della popolarita del SO resta, ReactOS ha bisogno di riconoscimento. Il 98% degli utenti italiani non sanno nemmeno che cos'e ReactOS, figuriamoci della sua esistenza. :P

rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Re: Scarso interesse?

Post by rock59 » Tue Oct 03, 2017 7:43 pm

Non so,
la cosa è un po' strana perché ad esempio su youtube ci sono parecchi video su reactos ma nessuno in italiano.
È vero che anche i video in inglese hanno tantissime visualizzazioni ma secondo me non abbastanza nel senso che una notizia bomba come quella di una alternativa gratis a windows dovrebbe fare più scalpore con milioni di visualizzazioni.
Inoltre leggendo i vari post sia nella parte inglese di questo forum che in altri che parlano di reactos si evidenzia come in tanti non vedono l'utilità di un simile os.
Forse ai più va bene cosi e dei problemi di windows la gente se ne infischia.
Penso che ci sia un generale appiattimento e rassegnazione su questi temi.
Non a caso microsoft ha forzato la mano proprio in questi ultimi anni anche alla luce della presenza di android che in tema di privacy e/o gestione degli aggiornamenti è identico a windows.
Quindi il pubblico era già abituato e nessuno si è scandalizzato più di tanto per le angherie di microsoft.
Forse le cose cambieranno se un domani reactos sarà installabile e i costruttori di hardware saranno obbligati a vendere i pc anche senza os.
In questo caso il risparmio si farebbe sentire con le positive conseguenze del caso (della serie il portafoglio fa comodo a tutti).
Staremo a vedere.

brancolo
Posts: 2
Joined: Tue Oct 10, 2017 4:01 pm

Re: Scarso interesse?

Post by brancolo » Tue Oct 10, 2017 4:16 pm

Scusate, perche' dovrei utilizzare Reactos?
Sono sviluppatore software, posso installare Visual Studio C/C++ su Reactos? Quali sono i compilatori che posso usare sotto Reactos?

Ho abbandonato il mondo Win qualche anno fa, per il mondo Linux, e non mi sembra che Reactos sia una alternativa valida. Ne a Win ne a Linux.

Oppure nasce con il solo scopo di poter far girare vecchi programmi Win Xp?

rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Re: Scarso interesse?

Post by rock59 » Fri Oct 13, 2017 9:49 pm

ReactOs nasce come alternativa a windows e non c'entra nulla con linux.
L'obbiettivo è far girare i programmi windows su di esso senza essere schiavi di microsoft e scusate se è poco!
Lasciando perdere gli utilizzi dei pc per giochi o utilizzi casalinghi, esistono milioni di utenti professionali che si dannano ogni volta che microsoft cambia versione di windows.
Nelle aziende il tempo ha un costo e non ci s può permettere di perdere tempo ad impazzire tutte le volte perché i geni di microsoft cambiano gui un giorno si e l'altro pure.
Abbiamo dovuto digerire win 8 con la sua interfaccia demenziale pensata per tutti fuorché per coloro che usano il pc professionalmente.
Hanno rimesso il desktop in win 10 ma hanno inondato il sistema di giochi e pubblicità ed un sacco di funzionalità che in azienda non servono.
Inoltre il pc diventa inutilizzabile
durante i dannati aggiornamenti obbligatori.
Microsoft può fare tutto questo perché non ha alcuna concorrenza.
Le aziende vorrebbero mantenere win 7 ma i furbacchioni di ms smetteranno di supportarlo nel 2020.
Si può andare avanti cosi?
Sicuramente no!
Ecco perché ReactOs ha un grandissimo senso.
Non parliamo di linux perché le versioni desktop hanno fallito con un misero 3% di installato dopo 20 e più anni di presenza.
Inoltre i fan di linux non riescono a capire che gli utenti vogliono usare i programmi windows sui propri pc perché ce ne sono a milioni e la gran parte di essi sono degli ottimi strumenti.
Che microsoft faccia ca..re è un fatto ma questo non significa che tutti i programmi win facciano schifo.
Ecco, ReactOs potrebbe diventare il sistema operativo più utilizzato nelle aziende e negli uffici pubblici.
Basterebbe che ci girasse un internet browser, un software gestionale ed Office.
In questo modo il 99% degli utenti professionali sarebbero soddisfatti......

brancolo
Posts: 2
Joined: Tue Oct 10, 2017 4:01 pm

Re: Scarso interesse?

Post by brancolo » Sun Oct 15, 2017 5:01 pm

Ok. Non c';entra nulla con linux, ma linux per lo meno funziona e ha un bel numero di tool per sviluppo.

Reactos puo' far funzionare Visual Studio? DEvC++? Codelite?

Ok. Davvero ci si puo' far girare i programmi Win? Tutti? Il framework .net e' supportato?

Non vuoi essere schiavo di MS? In giro di SO ce ne sono un buon numero.
Basterebbe che ci girasse un internet browser, un software gestionale ed Office.
In questo modo il 99% degli utenti professionali sarebbero soddisfatti......
Se non siete capaci di far migrare i vostri clienti verso ambienti diversi da MS...
Basterebbe che ci girasse un internet browser, un software gestionale ed Office.
Linux LXDE... viaggia anche sui pc di quindici anni senza problemi. Cosi' la pubblica amministrazione non deve preoccuparsi per il parco macchine obsolescente.
Pensa, ho installato la distro LXDE 16.04 su un Dell D531, roba antica, che il Win Xp girava a fatica....non ti dico... un chiodo. Mo viaggia che e' una skeggia. Mi ha sorpreso... pensavo che piu' di tanto non ci si potesse fare... invece!
Ci schiaffi sopra il LibreOffice e fai felice e contento il cliente. Mozilla c'e' di default...
In questo modo il 99% degli utenti professionali sarebbero soddisfatti......
Utenti professionali in che senso? Che sanno usare uno spreadsheet? Che sanno scrivere una lettera con un editor di testo? Che sanno usare il browser per googlare?

Comunque in settimana devo comprare una licenza Win 8. Purtroppo ho ancora qualche vecchio sorgente sviluppato in MS (MFC & .net) e devo far girare alcuni programmi. Ho paura che con Reactos ci siano troppi issues.
Se non fosse che la Acer, per il portatile su cui lo devo installare, non ha rilasciato i drivers Win 10, sarei andato di Win 10 senza problemi e senza pregiudizi di sorta. L'ho provato e devo dire che e' una bomba.
Non parliamo di linux perché le versioni desktop hanno fallito con un misero 3% di installato dopo 20 e più anni di presenza.
Perche' gli svillupatori che si sono abituati ai sistemi Win-like hanno molte difficolta' a migrare verso ambienti Unix||Linux-like.
Inoltre i fan di linux non riescono a capire che gli utenti vogliono usare i programmi windows sui propri pc perché ce ne sono a milioni e la gran parte di essi sono degli ottimi strumenti.
Un non problema. La gran parte di questi ottimi strumenti sono giochi :-)

Certo che se Reactos supportasse MFC & .net, se ci si potesse installare Visual Studio, se non fosse esclusivamente legato alla interfaccia Win Xp (Win 7/8 mi piace di piu'), non sarebbe male.
Sopratutto come alternativa a Wine ('na chiavica imho).

rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Re: Scarso interesse?

Post by rock59 » Sun Oct 15, 2017 11:43 pm

Forse non sono stato chiaro:
mi riferisco a so alternativi a windows che facciano girare programmi windows.
non mi pare che ce ne siano ad eccezione di wine che ha comunque molti limiti.
Gli utenti 'professionali' sono quelli tipici delle aziende di qualsiasi settore ovvero coloro che usano un erp (gestionale), un browser e office.
Questii utenti non vogliono cloni stile open office ma vogliono office così come il 100% dei gestionali a pagamento sono sviluppati sotto windows.
ReactOs come ripeto nasce per sostituire windows.
Al momento è ancora in stato alpha quindi è inutile parlare ora di cosa ci girerà e cosa no.
Questo è quello che i fan di linux non vogliono ancora capire:
gli utenti non vogliono cambiare i loro applicativi che usano giornalmente ma vorrebbero un altro so che li possa supportare, in questo caso ReactOs.
Probabilmente se la comunità di linux avesse capito questo concetto forse oggi avremmo wine implementato in modo da clonare windows alla perfezione e forse non si avrebbe la necessità di so come ReactOs.
Invece in 20 anni si è solo cercato di offrire surrogati di programmi windows in linux.
Così non funziona e oramai non potrà mai funzionare dato che di programmi windows ne esistono a migliaia.
Per replicarli tutti in linux non basterebbero 50 anni!
Ma credi veramente che nel mondo aziendale reale ci possa essere qualcuno che voglia installare linux desktop?
Io in venti anni di attività non ho visto un singolo caso.
Hai per caso visto qualche azienda commerciale offrire i propri software anche per linux?
Forse qualcuno lo ha fatto in passato ma poi visti i risultati, hanno tutti desistito.
Questa è l'incontrovertibile realtà.

despx
Posts: 7
Joined: Thu May 12, 2011 5:02 pm

Re: Scarso interesse?

Post by despx » Wed Oct 18, 2017 7:43 pm

Salve, interessante topic....dopo anni di noiosa frequentazione del forum... :roll:
Mastico hw e sw dai primi anni 90, progetto hw elettronico, programmo in fpc (lazarus), C++, JAL e asm (per microchip) e da tre anni disegno 3D per poi stampare in 3D.....quindi un "pochetto" ne so.
Bene, nel panorama dei os che ho usato nel tempo posso dire che quello che rimpiango ancora adesso è il mitico Win2K invece il Linux, nonstante enne tentativi di "approccio amoroso" non sono mai riuscito a farmelo piacere, vuoi perchè c'è sempre quella caxxo di periferica hw che per farla funzionare, devo digitare un centinaio di sudo prima di vederla funzionare (se va di culo....intendiamoci), vuoi perchè, come avete giustamente scritto, il 90% dei programmi linux, sono le brutte coppie (mal fatti, spesso pieni di bug ed incompleti) di quelli win, vuoi perchè la comunità Linux non ha mia veramete voluto scendere dal pero e dare ai "comuni mortali" un os con UNA sola gui standard, UN solo sistema di installazione dei programmi, UN solo tipo di pannello di controllo, ecc... Invece sembra che abbiano cercato di complicare le cose apposta con progetti concorrenti (vedi KDE e GNOME) che si facevano la guerra (dei bottoni...aggiungo) su chi fosse piu bello, più funzionale (chi c'è l'avesse più lungo insomma) creando solo confusione e frustrazione. E poi...mi sono sempre chiesto, se Linux ha una gui....perchè non posso fare tutto lì ma ogni tre x due devo aprire una bash e mettermi a smadonnare dietro a comandi testuali?
Detto ciò, il mio sogno sarebbe quello di avere un os come il buon vecchio Win2K, stabile, semplice, senza fronzoli, che fa quello che voglio IO non quello che vuole LUI per questo la mia speranza è di vedere la prima beta di ReactOS in tempi ragionevoli...poi, se prorpio quel tal programma non girerà ancora bene, pazienza mi carico una copia di Win in macchina virtuale e lo installo lì.

Ciao
Despx

PS: visto che un portatile con win10 mi rompeva le balle con gli aggionamenti "forzati", ho disattivato brutalmente il servizio Windows Update da "strumenti di amministrazione". Oh! sono due mesi che il portatile lavora senza un crash o BSOD e non è più partito nessun aggiornamento...provare x credere! ;)

Davy Bartoloni
Posts: 1483
Joined: Wed Jan 04, 2006 11:31 pm
Location: Cuneo
Contact:

Re: Scarso interesse?

Post by Davy Bartoloni » Thu Oct 19, 2017 8:09 am

Mi stupisce vedere post cosi' accesi (come discussione e magari anche come polemica) per ReactOS.
il progetto e' nato in un momento in cui Microsoft dominava il mercato , in cui Apple non era manco lontanamente una preoccupazione, e in cui Linux era destinato principalmente a web-servers (per limitare i costi di gestione/affitto) e ad appassionati dell' opensource.

negli anni Apple ha iniziato a rilasciare aggiornamenti gratuiti del suo sistema operativo (prima costavano dai 20 ai 29 euro se non erro.. ed erano praticamente essenziali per poter continuare ad usare una versione di itunes compatibile con gli ultimi dispositivi della casa)
poi sempre Apple ha iniziato ad aumentare le vendite fino a collocarsi come vera antagonista a Microsoft (che aveva partecipato pure a tenerla in piedi in momenti difficili per garantirsi un competitor adeguato per evitare rogne legali)
Linux ha continuato ad evolvere con infinite distribuzioni piu' o meno di successo, fino alla mega notizia della Steam-Machine. (ipotesi quasi azzardata diventata reale grazie alla possibilita' di usare engines 3D .. tipo Unity che permette il porting di giochi su Windows/Mac/Linux senza eccessive modifiche al codice)

a quetso punto Microsoft ha iniziato a dimezzare il prezzo degli upgrade Windows (da 129 a 69 euro per la primissima versione di Windows 8 PRO.. e in taluni casi pure 29 euro) .. poi a regalare direttamente l'aggiornamento (Windows 8.1 e Windows 10) pur che la gente rimanesse su piattaforma Microsoft e che soprattutto la tenesse AGGIORNATA.

poi sempre Microsoft con Windows 10 ha pensato bene di aggiungere BASH e pure il necessario per fare girare applicazioni grafiche Linux (in versione Appimage ... ma la cosa non e' ufficiale) sotto Windows 10 (download del minimal-Ubuntu dallo store).

alcuni dei piu famosi progetti OpenSource hanno fornito versioni sempre piu' ottimizzate per Windows (vedendo anche il calo utenza su Linux) .. tanto per citarne qualcuno ... Firefox/Libreoffice/OpenOffice e persino il progetto KDE stesso (con editor grafici e pure video editors realmente funzionanti su Windows)

in contemporanea .. un sacco di software houses ipotizzando l'avvento di queste Steam-Machine hanno inziato a produrre porting dei giochi per Linux e MacOS usando questi Engine multipiattafroma... il che ha portato l' utenza MAC ad incrementare (ora avevano pure i giochi...).

poi e saltato fuori Android che ha portato l' 85% degli utenti terrestri su Linux (in una maniera un po contorta e troppo legata a Google.. ma vabbe'... benvenga quando e' gratis.) facendo dimenticare ad un sacco di gente (vecchi e giovanissimi) come si usa Windows.

ora ci troviamo nel 2017 quasi 2018 ... i giovani se ne fregano dei PC.. (che siano Win - mac - linux... non importa.. .il PC e' una roba da scuola .. fa schifo .. meglio cazzeggiare sul cellulare) i vecchi li seguono a ruota pero' usano i tablets perche sono cecati.

rimane il resto dell' utenza.. che sono 50% (o magari piu') femmine... che vivono sui social (e quindi o usano l'iphone.. o usano il MAC perche' fa figo) le poveracce.. usano netbook e simili (robe con 32 Gbyte di SSD e schermo da 13.3) basta che siano bianchi o azzurri.

i Maschi.... loro sono per la quasi totalita' rinco***oniti dai videogiochi.. e in base al livello cervellotico sono divisi tra XBOX/Playstation/PC (il PC richiede mediamente piu' soldi.. e i poveracci non se lo possono permettere per il gaming) ..

Rimangono... studenti di ingegneria informatica...sviluppatori (web o apps... indifferente penso).. squattrinati e pazzi.
questa (secondo me) e' l'utenza media di un prodotto come ReactOS. (utenza dal punto di vista di sviluppo e test..)

il mondo e' cambiato ... Windows viene praticamente regalato... (a tutto'ora e possible installare Windows 10 utilizzando il codice di una vecchia licenza di 7 recuperabile sotto a qualsiasi notebook sfasciato) .. se Microsoft decidesse di rendere non installabili applicazioni di terze parti non firmate su Windows spianerebbe solamente la strada al suo "sottosistema" Linux integrato... ma dubito che MS prendera' mai una decisione simile.
Quindi ReactOS e' divenuto da "sistema del futuro" .. a "sistema utile a chi vuole comprendere il funzionamento di Windows" .. permette di analizzare funzionamenti e dinamiche invisibili a chiunque altro, permette una crescita culturale estrema .. soprattutto per chi in futuro vorra' lavorare in Microsoft come ingegnere... o comunque in ambiti di sviluppo di sistemi operativi... (vedi Android)

nel mio caso specifico ReactOS e' stato una tappa fondamentale per "aprire la mente" e vedere oltre alle icone e ai menu di un sistema operativo... e' quello che mi permette di fermarmi un attimo e pensare a come sia stato gestito un certo tipo di ordinamento ... a come vengono scontornate le icone (Windows 8 e Windows 8.1 hanno un bug che mette una fila di pixel scuri sull'icona delle finestre di dialogo).. e un mucchio di altre cose...

ReactOS mi ha permesso di non sentirmi una barca in balia del mare.

e finche il progetto esistera' sara fonte di crescita e conoscenza per molte persone.
despx wrote:PS: visto che un portatile con win10 mi rompeva le balle con gli aggionamenti "forzati", ho disattivato brutalmente il servizio Windows Update da "strumenti di amministrazione". Oh! sono due mesi che il portatile lavora senza un crash o BSOD e non è più partito nessun aggiornamento...provare x credere! ;)
Anche io sono contrario agli update forzati (anche se in passato il blocco update ha permesso ad alcuni ramsonware di fare danni soprattuto agli utenti piu' inesperti) .. in ogni caso ieri e' uscita la versione aggiornata di Win10 (pubblica) che integra i fix per tutti i peggio bachi .. tra cui il piu noto .. quello sfruttato da wannacry... dop l'installazioe dell' ultima versione di Windows 10 consiglio di disattivare gli updates (e windows defender.. che a questo punto senza updates non serve piu a una cippa) usando tool come "O&O ShutUp10" .. naturalmente questo lo potete fare sul vostro PC.. su quello degli altri.. non si sa mai .. e' questione di come la gente vede le cose. alcuni potrebbero non gradire la cosa.

Fraizeraust
Posts: 227
Joined: Thu Jan 05, 2017 11:46 am
Location: Italy
Contact:

Re: Scarso interesse?

Post by Fraizeraust » Thu Oct 19, 2017 3:51 pm

Davy Bartoloni wrote:Anche io sono contrario agli update forzati (anche se in passato il blocco update ha permesso ad alcuni ramsonware di fare danni soprattuto agli utenti piu' inesperti) .. in ogni caso ieri e' uscita la versione aggiornata di Win10 (pubblica) che integra i fix per tutti i peggio bachi .. tra cui il piu noto .. quello sfruttato da wannacry... dop l'installazioe dell' ultima versione di Windows 10 consiglio di disattivare gli updates (e windows defender.. che a questo punto senza updates non serve piu a una cippa) usando tool come "O&O ShutUp10" .. naturalmente questo lo potete fare sul vostro PC.. su quello degli altri.. non si sa mai .. e' questione di come la gente vede le cose. alcuni potrebbero non gradire la cosa.
Il problema in passato del ransomware WannaCry poteva essere evitata in qualche modo SOLO se... Microsoft aveva cambiato l'approccio su come veniva governata gli aggiornamenti su Windows da un bel tempo.

Su Linux, se un bug di sicurezza ha un grande impatto sulla sicurezza del sistema in genere e sui dati personali dell'utente (come WannaCry su Windows), i sviluppatori rilasciano il patch e quel patch verra' installato automaticamente senza il consenso dell'utente. Su Ubuntu ad esempio, ogni volta che un bug di sicurezza viene trovato, il patch per questo viene installato in modo silenzioso senza neanche accorgersi cosi l'utente puo' usare il computer tranquillamente. Non dico che Linux sia molto superiore del Windows ma e' solo per dire come funzionano le cose (e se voglio dire la verita', il modo in cui vengono organizzati gli aggiornamenti su Linux e' meno aggressivo rispetto a Windows).

Per concludere... gli aggiornamenti di sicurezza critiche sono molto importanti, non serve neanche a discutere quale aggiornamento devo installare e cosi via, vanno installate immediatamente. Gli aggiornamenti che aggiungono altre funzionalita' ad esempio, invece, sono cose optional che purtroppo non puoi rifiutare di installarle, se no altrimenti disattivi il Windows Update permanente. Una cosa pessima.

Basta pensare un attimo.... Se Microsoft avesse cambiato l'atteggiamento sui Windows Updates su quello che ho spiegato, tutta la rogna sul WannaCry non esisterebbe. Il patch per WannaCry era stato rilasciato in Marzo 2017, pero' non tutti gli utenti lo hanno scaricato per la colpa di tutti gli aggiornamenti forzati e BOOM.... Una grande infestazione di malware WannaCry...

rock59
Posts: 13
Joined: Sun Sep 17, 2017 12:06 am

Re: Scarso interesse?

Post by rock59 » Sat Oct 21, 2017 9:56 pm

despx wrote:Salve, interessante topic....dopo anni di noiosa frequentazione del forum... :roll:
Mastico hw e sw dai primi anni 90, progetto hw elettronico, programmo in fpc (lazarus), C++, JAL e asm (per microchip) e da tre anni disegno 3D per poi stampare in 3D.....quindi un "pochetto" ne so.
Bene, nel panorama dei os che ho usato nel tempo posso dire che quello che rimpiango ancora adesso è il mitico Win2K invece il Linux, nonstante enne tentativi di "approccio amoroso" non sono mai riuscito a farmelo piacere, vuoi perchè c'è sempre quella caxxo di periferica hw che per farla funzionare, devo digitare un centinaio di sudo prima di vederla funzionare (se va di culo....intendiamoci), vuoi perchè, come avete giustamente scritto, il 90% dei programmi linux, sono le brutte coppie (mal fatti, spesso pieni di bug ed incompleti) di quelli win, vuoi perchè la comunità Linux non ha mia veramete voluto scendere dal pero e dare ai "comuni mortali" un os con UNA sola gui standard, UN solo sistema di installazione dei programmi, UN solo tipo di pannello di controllo, ecc... Invece sembra che abbiano cercato di complicare le cose apposta con progetti concorrenti (vedi KDE e GNOME) che si facevano la guerra (dei bottoni...aggiungo) su chi fosse piu bello, più funzionale (chi c'è l'avesse più lungo insomma) creando solo confusione e frustrazione. E poi...mi sono sempre chiesto, se Linux ha una gui....perchè non posso fare tutto lì ma ogni tre x due devo aprire una bash e mettermi a smadonnare dietro a comandi testuali?
Detto ciò, il mio sogno sarebbe quello di avere un os come il buon vecchio Win2K, stabile, semplice, senza fronzoli, che fa quello che voglio IO non quello che vuole LUI per questo la mia speranza è di vedere la prima beta di ReactOS in tempi ragionevoli...poi, se prorpio quel tal programma non girerà ancora bene, pazienza mi carico una copia di Win in macchina virtuale e lo installo lì.

Ciao
Despx

PS: visto che un portatile con win10 mi rompeva le balle con gli aggionamenti "forzati", ho disattivato brutalmente il servizio Windows Update da "strumenti di amministrazione". Oh! sono due mesi che il portatile lavora senza un crash o BSOD e non è più partito nessun aggiornamento...provare x credere! ;)

straquoto!!!!!!

La penso allo stesso modo!!!!!!!!
Penso inoltre che in microsoft si facciano grandi risate a vedere linux desktop confinato ad un misero 3% dopo 20 anni!!!!

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest